La cura del giardino: macchine, utensili e nuovi strumenti per curare il verde con il “fai da te”

Un giardino curato giova al benessere psicofisico e può trasformarsi in un ottimo biglietto da visita per accogliere amici e ospiti, soprattutto ora che è in arrivo la bella stagione. Ecco qualche utile consiglio e qualche novità in fatto di tecnologie legate alla cura del giardino domestico.

A cura di:

La cura del giardino: macchine, utensili e nuovi strumenti per curare il verde

Se siete fortunati ed avete uno spazio all’aperto per rilassarvi, non dovreste sottovalutare questa preziosa opportunità. Specialmente durante la primavera, trascorrere del tempo in giardino può portare numerosi benefici al vostro umore. Un ambiente esterno ben curato non solo favorisce il vostro equilibrio psicofisico, ma funge anche da cartolina d’invito per i vostri ospiti. Non è necessario avere un pollice verde per prendersi cura del giardino; seguendo alcuni semplici accorgimenti, potrete trasformare gli spazi esterni in luoghi unici e accoglienti.

Cura del giardino “fai da te”

Rimandare la cura del giardino può diventare un problema serio; anche se è uno spazio all’aperto, mantenerlo pulito regolarmente vi eviterà di accumulare sporcizia e disordine, risparmiando lunghe sessioni di lavoro. Pensate al giardino come a una parte integrante della vostra casa: se lo mantenete ordinato ogni giorno, non dovrete affrontare grandi pulizie straordinarie.

In questo caso la tecnologia ci viene in aiuto con una serie di dispositivi hi-tech che possono davvero fare la differenza tra un giardino realmente abitabile e uno lasciato al proprio destino.

Come ha fatto Gardena, con la gamma di robot rasaerba Sileno. Sono la soluzione più avanzata per la cura del prato per ottenere un tappeto erboso verde rigoglioso, ben tagliato e uniforme. Questo tagliaerba del futuro si connette ad un’app apposita ed è il più silenzioso della categoria, così da poterti rilassare mentre il Sileno si mette al lavoro tranquillamente.

Cura del giardino "fai da te"
Robot rasaerba Sileno di Gardena. Si connette ad un’app apposita ed è il più silenzioso della categoria

 

L’irrigazione per il tuo giardino

Le condizioni del terreno svolgono un ruolo cruciale nella cura del giardino. Diversi sensori possono essere impiegati per monitorare le condizioni del terreno. Uno di questi è il sensore per l’umidità del terreno prodotto da Gardena, il quale può essere integrato con la stazione meteo di Netatmo.

Questa integrazione consente di incrociare i dati relativi alle precipitazioni, permettendo ad esempio di non attivare l’impianto d’irrigazione automatico se il terreno è già umido a causa di piogge recenti.

L’irrigazione per il tuo giardino
Sensore per l’umidità del terreno prodotto da Gardena. Questo sistema permette ad esempio di non attivare l’impianto d’irrigazione automatico se il terreno è già umido

 

Vasetti fai da te: addio plastica, ecco i vasi biodegradabili

Evitare le conseguenze delle gelate tardive è una preoccupazione comune tra gli appassionati di giardinaggio e orticoltura. Molti di loro scelgono di seminare le piante in semenzaio per mitigare questo rischio. I vasetti biodegradabili rappresentano una soluzione comoda in questo contesto: una volta che le piantine sono sufficientemente cresciute, è possibile interrarle direttamente con il vaso, evitando così la necessità di trapiantare e il rischio di danneggiare le radici.

Esistono diverse opzioni di vasi biodegradabili disponibili sul mercato: i più comuni sono i vasi di carta, che si possono creare utilizzando giornali o riviste vecchie piegando e arrotolando la carta in modo da ottenere la forma desiderata, ma si possono anche utilizzare scatole di cartone per creare vasi biodegradabili tagliando e piegando il materiale nella forma desiderata. Anche i vassoi di cartone delle uova si possono utilizzare per creare vasetti individuali. Basta riempire ogni alveolo con terriccio e piantare i semi.

Vasetti fai da te addio plastica, ecco i vasi biodegradabili
Esistono diverse opzioni di vasi biodegradabili disponibili sul mercato

 

Non solo pulizia: come gestire lo spazio nel tuo giardino

Scegliere gli arredi esterni giusti per il proprio giardino è un passaggio fondamentale. Se si opta per materiali di scarsa qualità, ci si troverà a doverli sostituire frequentemente a causa delle intemperie. È consigliabile quindi prediligere materiali resistenti e facili da pulire, come il polipropilene, il legno, l’acciaio, il rattan, il corten o il rattan sintetico.

Importante è avere anche dei cestini per la raccolta dei rifiuti, posizionandoli in punti strategici per agevolare le pulizie ordinarie. Collocateli nei punti a rischio di accumuli, come vicino agli alberi, alle aree gioco o accanto al barbecue. Parlando di barbecue, optare per un modello elettrico può ridurre lo sporco e semplificare le pulizie.

Organizzare lo spazio con aiuole e scaffali è importante per mantenere il giardino ordinato. Utilizzare scaffali e mobiletti per esterni aiuta a conservare gli attrezzi in modo ordinato e protetto dalle intemperie.

Per evitare che il terriccio si disperda ovunque, è consigliabile organizzare le aree verdi in aiuole recintate e alternare le aiuole con pavimentazioni a piacimento. Questo permette di nascondere lo sporco accumulato e facilita la pulizia.

Installare un manto in erba sintetica può essere una soluzione praticabile per chi desidera un prato sempre verde con meno manutenzione. Con un prato sintetico, non c’è bisogno di tagliare l’erba e si mantiene una superficie uniforme tutto l’anno, riducendo il lavoro di manutenzione quotidiana.

Non solo pulizia: come gestire lo spazio nel tuo giardino
Organizzare lo spazio con aiuole e scaffali è importante per mantenere il giardino ordinato, utilizzando i giusti attrezzi da lavoro

Se volete creare un orto in giardino, pensatene ad uno rialzato

Curare un orto può essere un’attività gratificante e rilassante, ma può diventare faticosa per chi ha problemi alla schiena. Fortunatamente, esiste un modo per godere dei benefici dell’orticoltura riducendo lo sforzo fisico: creare un orto rialzato.

Gli orti rialzati possono essere realizzati utilizzando cassoni o tavoli appositamente progettati con gambe che sollevano l’area di coltivazione all’altezza delle braccia. Questa soluzione non solo è essenziale per coloro che hanno difficoltà a chinarsi o problemi di mobilità, ma è vantaggiosa per tutti. Riduce al minimo lo sforzo fisico necessario per prendersi cura dell’orto e offre il piacere di osservare da vicino le verdure mentre crescono, aggiungendo un tocco decorativo al giardino.

Se volete creare un orto in giardino, pensatene ad uno rialzato
Orto rialzato realizzato su un balcone di una casa. Coltura mista tra fiori e verdure. Foto: Compo

 

Inoltre, gli orti rialzati hanno altri vantaggi. Possono essere collocati su terreni difficili o in spazi limitati, consentendo a chiunque, anche coloro che vivono in città o in appartamenti, di coltivare le proprie verdure. Inoltre, offrono un migliore controllo sul terreno e sulla gestione dell’acqua, riducendo il rischio di infestazioni e malattie delle piante.

Per un orto rialzato, sono necessari diversi strati di terreno, così da dare alle tue piante una buona ventilazione e un apporto di fattori nutritivi indispensabili alle piante.

Per la realizzazione di orti o aiuole rialzate, Compo ha pensato ad una linea di prodotti per gli orti rialzati, ognuno per ogni strato.
Come fondo, si può disporre uno strato di Compo Cippato di Legno Naturale alto circa un terzo dell’altezza totale delle sponde dell’orto rialzato, che consente ai materiali organici di decomporsi più rapidamente e allo stesso tempo previene ristagni d’acqua e compattamento.

Come strato intermedio disporre uno strato di Compo Bio Compost alto. Questo determina un positivo effetto sulle condizioni generali del substrato grazie alla ricchezza della popolazione microbica utile.

Come ultimo strato, si consiglia Compo Bio Terriccio per Orto o Aiuola Rialzati, la scelta consigliata perché è ideale per la coltivazione di ortaggi, frutta, erbe aromatiche e piante ornamentali, per ogni modalità d’impiego: semina, messa a dimora, impianto, rinvaso.

Se volete creare un orto in giardino, pensatene ad uno rialzato
Gli orti rialzati di Compo possono essere collocati su terreni difficili o in spazi limitati, consentendo a chiunque, anche coloro che vivono in città o in appartamenti, di coltivare le proprie verdure

 

Foto di apertura: Photo Credit: Compo

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento




Articolo realizzato in collaborazione con...