Industrial style: le idee di stile

Vuoi arredare la casa in modo particolare e con alcuni elementi ad effetto? Scopri come con lo stile industriale puoi con pochi dettagli regalare un nuovo look al soggiorno

A cura di:

Industrial style: le idee di stile

Indice:

Uno stile che fa dell’essenzialità il suo punto forte. Pareti con i mattoni a vista, metallo, pochi dettagli ma molto curati: cosa vi rievocano questi elementi? Sicuramente una casa arredata secondo lo stile industriale, una delle tendenze moderne più apprezzate di sempre.

Quella sobrietà, i colori scuri e gli elementi di design essenziali e vintage rendono l’industrial style una delle scelte ideali per arredare casa dandole un carattere decisamente fuori dai canoni tradizionali. Le linee sobrie degli elementi di arredo si affiancano ad oggetti retrò che vengono recuperati e ricevono una nuova destinazione d’uso: non a caso lo stile industriale si basa sul riutilizzo e sulla valorizzazione degli oggetti e del mobilio vintage. Pareti grezze e spoglie con tubi e travi a vista, sedie di metallo, oggetti di rame, vecchie insegne: queste sono solo alcune delle idee che possiamo suggerirvi per ricreare un ambiente in puro stile industrial.

In particolare il salotto, “cuore” della casa e luogo d’elezione per l’accoglienza degli ospiti, è uno degli ambienti in cui poter ricreare questo accattivante stile contemporaneo.

Nel corso di questo articolo vi sveleremo alcuni tips e suggerimenti per ricreare nel vostro salotto un’atmosfera davvero industrial chic.

Che cos’è lo stile industriale? Le origini

Prima di darvi alcuni suggerimenti legati all’arredo, vogliamo raccontarvi dove nasce questo peculiare design. Lo stile industriale (o industrial style) arriva dalla Grande Mela: è proprio nella frenetica New York degli anni ’50 che nasce questo nuovo modo di intendere il design. Complici l’esigenza di recuperare gli spazi dismessi e di dare loro una nuova destinazione d’uso, luoghi come fabbriche o uffici furono convertiti ad abitazioni. Lo stile spoglio ed essenziale rimane: ecco che si pongono le basi per quello che diventerà un design iconico in tutto il mondo.

La “fama” arriva negli anni ’80, merito di Andy Warhol e della sua Factory. Quegli ambienti, un tempo fabbriche o industrie, si trasformano totalmente e cambiano pelle adattandosi a nuove forme del vivere contemporaneo. Anche i film e le serie tv ambientate nella New York di quel periodo hanno fatto sì che questo design colpisse l’attenzione di un vasto pubblico.

Il resto è storia: lo stile industriale è una delle tendenze più richieste e apprezzate ancora oggi, grazie a quel mix di funzionalità, robusta semplicità e grande carattere.

Industrial style: idee per arredare casa

I colori del soggiorno in stile industriale

Quando pensiamo ad un ambiente industriale, quali sono le suggestioni e i colori che ci vengono in mente? La palette propria dello stile industriale richiama i toni del grigio, senza dimenticare le nuance naturali. Acciaio e cemento sono due dei materiali chiave da utilizzare per dare quel tocco in più al vostro soggiorno: ecco che per le pareti, così come per il mobilio, vi suggeriamo di scegliere il grigio per dare continuità. Il beige (così come il tortora) si accorda bene con gli altri colori che sceglierete di inserire nel vostro salotto: un divano beige, così come un tappeto rendono più armonico l’insieme.

Se volete creare un contrasto visivo molto forte, può sicuramente risultare interessante inserire degli elementi neri, meglio se opachi. La tavolozza dei colori dello stile industriale accoglie anche il rosso in grado di dare luminosità all’ambiente.

I pavimenti e le pareti

Lo stile industriale predilige sicuramente il cemento: per creare un effetto “New York anni ‘50” non potete non utilizzare questo materiale semplice e minimalista per il vostro pavimento. Il cemento è iconico e richiama subito quel mood proprio della Grande Mela.

Anche le resine industriali sono una buona soluzione per il vostro soggiorno industrial, così come il legno grezzo. Le imperfezioni presenti non vanno nascoste: l’arredamento industriale deve ricordare l’essenzialità di una fabbrica e un pavimento “poco trattato” conferisce quel look peculiare.

Mobili di recupero e materiali grezzi

I mobili di recupero sono tra gli elementi immancabili di un soggiorno in puro stile industriale. Legni vintage, elementi di ferro oppure di rame: la parola chiave è essenzialità. Alla base di questo stile di arredamento troviamo il concetto di recupero e di trasformazione degli oggetti destinati all’uso industriale: i piani da lavoro in legno grezzo diventano dei tavoli perfetti per il vostro salotto, così come le cassettiere da ufficio vivono una nuova vita e si trasformano in eclettici elementi di arredo.

Un giro tra mercatini vintage è d’obbligo: potrete trovare dei vecchi sgabelli da usare per il bancone della cucina, insegne di locali da recuperare per arredare le pareti oppure del pellet da trasformare in librerie o divani.

Se volete inserire nel vostro salotto un pezzo davvero originale, potete fare riferimento a Bordbar, azienda tedesca che propone degli arredi davvero unici: i carrelli Bordbar provengono dagli aerei e sono stati riconvertiti per diventare originali elementi di arredo.

bordbar carrello dell'aereo riqualificato

Un’altra soluzione di stile molto interessante arriva da Dialma Brown. L’azienda propone numerosi arredi che permettono di ricreare lo stile industriale anche nella vostra casa.

Dialma Brown_sala pranzo con particolari in stile industriale

 

Le forme sono semplici, senza troppi “fronzoli”: un mobile industriale è lasciato volutamente nella sua forma grezza, tanto da presentare anche delle imperfezioni. È possibile accentuare questo aspetto lasciando le pareti essenziali e scarne, mettendo in evidenza i mattoni invecchiati oppure sfruttando le travi a vista.

Creatività e fantasia fanno il resto: vi suggeriamo di mixare materiali e colori per rendere il vostro ambiente personale e unico.

Curate l’illuminazione

L’attenzione al dettaglio è importante, soprattutto nel caso dell’arredamento in stile industriale. Non dimenticate dunque di scegliere la giusta illuminazione che possa dare definizione all’ambiente e che al tempo stesso crei l’atmosfera. Come ricreare in questo caso l’illuminazione secondo i dettami dell’industrial style? Scegliete i faretti industriali oppure le lampade a sospensione, meglio se con dettagli in metallo o nero.

Se invece volete dare un tocco di colore, un lampadario dai toni brillanti (magari in blu o rosso) può fare al caso vostro. Daranno allegria e luminosità ad uno spazio caratterizzato da toni più scuri.

Qualche esempio? Le lampade vintage di Ferroluce dai colori brillanti sono il tocco di design in più per il vostro salotto. In particolare il faretto di forma quadrata della linea vintage (collezione Retrò) è uno dei must have da utilizzare.

Lampada stile industriale di Ferroluce