Tutto quello che devi sapere sul fotovoltaico

Nonostante il fotovoltaico sia ormai molto diffuso sono ancora tanti i dubbi che ruotano attorno a questo argomento e che possono dare luogo a convinzioni errate. In questo articolo SMA Italia, leader nella produzione di inverter e di soluzioni integrate per il mercato fotovoltaico, analizza gli errori più ricorrenti in materia di energia solare e ne spiega l’infondatezza.

scegliere-fotovoltaico-casa

La tecnologia che sta alla base dei prodotti fotovoltaici è eccellente e permette di portare notevoli vantaggi in termini di efficienza energetica e risparmio dei costi.

Nonostante ciò, si sente spesso parlare di questi sistemi in maniera superficiale o peggio ancora errata, generando dei falsi miti che rischiano di screditare uno strumento così prezioso in un’epoca che richiede necessariamente un cambio di rotta a favore del pianeta.

Il fotovoltaico è un investimento vero e proprio

Quante volte ti è capitato di pensare che acquistare un impianto fotovoltaico rappresenti una spesa onerosa senza il vantaggio di un ritorno economico? Se lo hai fatto dovrai ricrederti e ti spieghiamo subito perché.Installazione di un impianto fotovoltaicoL’installazione di un impianto fotovoltaico rappresenta un vero e proprio investimento dal momento che permette di diminuire il costo dell’energia elettrica; inoltre, acquistare un impianto fotovoltaico al giorno d’oggi richiede una spesa nettamente inferiore rispetto al passato. Si pensi che nel giro di 25 anni i prezzi sono scesi quasi del 90%.

A rendere ancora più sicuro l’investimento vi è la possibilità di sfruttare i bonus fiscali del 50% e del 110%, di cedere il credito o di usufruire dello sconto in fattura. Bisogna poi considerare che il periodo di vita media di un impianto supera i 20 anni, con un risparmio in bolletta che si protrae per lungo tempo.

L’energia solare viene prodotta anche se il cielo è coperto

Spesso si pensa che la presenza di nubi comprometta le prestazioni dei pannelli solari e che l’energia non venga prodotta quando c’è poco sole.

La verità è che i sistemi fotovoltaici sono studiati e sviluppati per garantire ottime prestazioni anche in condizioni poco soleggiate, permettendo di produrre energia durante tutto l’anno, sebbene vi sia una maggiore produzione nei periodi primaverile ed estivo rispetto a quello invernale.

I pannelli solari possono essere installati anche in un condominio

Passiamo alla questione condominio. La Riforma del Condominio (Legge 11 dicembre 2012 n. 220) ha stabilito la possibilità, per i singoli condòmini, di installare un impianto fotovoltaico ad uso proprio.

Alla luce di questa riforma è, quindi, possibile affermare che i pannelli possono essere posati sulle proprietà dell’inquilino che ne fa richiesta senza bisogno dell’approvazione dell’assemblea condominiale.

La manutenzione è una spesa sostenibile

L’impianto fotovoltaico ha una durata considerevole, ma il suo costante utilizzo e l’esposizione agli eventi metereologici ne rendono necessaria la manutenzione. Spesso si è portati a pensare che si tratti di un’operazione molto costosa, ma non è così.

Innanzitutto la manutenzione è un’operazione che diviene necessaria dopo qualche anno e che consiste nel lavaggio dei pannelli la cui frequenza varia in base alla loro collocazione e alla quantità di smog a cui sono sottoposti.

Si tratta di un’operazione che un professionista è in grado di svolgere in modo molto semplice. Il resto dei componenti, se di qualità elevata, non richiede solitamente alcun tipo di manutenzione.

Il fotovoltaico è ecologico e non inquina

Sfatiamo il mito secondo cui per produrre pannelli sia necessaria più energia di quanta ne venga effettivamente prodotta dagli stessi nel loro ciclo di vita.

Un sistema fotovoltaico installato nel sud Europa, dall’installazione alla dismissione, produce fino a 20 volte più energia rispetto a quella che è stata necessaria per la sua stessa produzione. Inoltre, i pannelli solari sono riciclabili in quanto vengono realizzati impiegando principalmente il silicio, un materiale a basso impatto ambientale.

Possiamo quindi affermare che il fotovoltaico è una tecnologia ecologica e rispettosa dell’ambiente: i pannelli sono, a seconda dei casi, riciclabili con una percentuale tra l’80 ed il 90%.

La tecnologia fotovoltaica non mangia terreni agricoli

Sono diversi gli impianti fotovoltaici installati a terra e si potrebbe pensare che questo sia un danno per l’agricoltura alla quale vengono sottratti terreni, ma non è così. I pannelli solari sono, infatti, completamente rimovibili e non costituiscono alcun problema di inquinamento e tantomeno di occupazione del suolo agricolo.

Inoltre, serve una piccolissima percentuale di terreno per generare grandi quantità di energia fotovoltaica. Basti pensare che, se lo 0,32% dei terreni agricoli italiani fosse coperto da impianti solari, si raggiungerebbe il 50% degli obiettivi del PNIEC.




Articolo realizzato in collaborazione con...