Piastrelle da esterno: la scelta ideale per spazi outdoor funzionali e di tendenza

Le piastrelle da esterno devono poter combinare stile, funzionalità e resistenza. La loro scelta, dunque, non può essere puramente estetica, ma si deve basare anche su aspetti funzionali e di resistenza nel tempo.

Piastrelle da esterno: la scelta ideale per spazi outdoor funzionali e di tendenza

Indice degli argomenti:

Con l’arrivo della stagione estiva, gli spazi esterni di casa prendono vita. La progettazione di giardini, terrazzi e balconi richiede uno studio accurato che porti a scelte non solo gradevoli dal punto di vista estetico, ma anche funzionali. Dalle piastrelle da esterno fino agli arredi e complementi di decoro: niente può essere lasciato al caso in un ambiente outdoor.
I rivestimenti, sia in interno che in esterno, proprio per la loro estensione, sono una parte fondamentale. Il giusto pavimento è in grado di rendere più confortevole e sicuro un ambiente esterno.

Piastrelle da esterno: caratteristiche fondamentali

Le pavimentazioni esterne, più che quelle d’interno, devono poter resistere a frequente calpestio, intemperie come pioggia, gelo, escursioni termiche, luce e calore del sole. Ecco perché le piastrelle da esterno adatte ad uno spazio outdoor, che sia un giardino, un terrazzo o un balcone, devono poter combinare stile, funzionalità e resistenza alle intemperie e all’usura. La scelta, dunque, non può essere puramente estetica. Le caratteristiche fondamentali per una piastrella da esterno devono essere:

  • durabilità nel tempo;
  • elevata resistenza al calpestio e quindi all’usura;
  • basso assorbimento d’acqua (impermeabilità);
  • resistenza a sbalzi di temperatura, gelo ed agenti chimici;
  • proprietà antiscivolo.

Materiali ideali per piastrelle da esterno funzionali e di tendenza

Per selezionare il rivestimento ideale per un ambiente esterno è necessario, come primo step, valutare il materiale più adatto. Partendo dal presupposto che debba essere in armonia con lo stile degli ambienti domestici interni, è altrettanto importante che risulti idoneo alle condizioni climatiche e alla funzione che dovrà svolgere (vialetto, patio, spazio barbecue e così via).

Gres porcellanato per esterni: resistenza, funzionalità ed estetica

Grazie ad una struttura compatta e vetrificata, il gres porcellanato ha tutte le caratteristiche per poter essere tra i materiali più adatti alle pavimentazioni outdoor.

Gres porcellanato per esterni: resistenza, funzionalità ed estetica

Il gres porcellanato per esterni, grazie alla sua resistenza e versatilità, è un materiale particolarmente performante per le pavimentazioni di giardini, terrazzi e balconi. Si tratta di un materiale molto adatto anche per creare una certa continuità con gli interni di casa. Il gres porcellanato, infatti, riproduce fedelmente numerosi effetti materici, dal legno, al cemento, dal cotto alla pietra naturale. Ma le sue qualità non sono esclusivamente estetiche: il gres porcellanato per esterni è molto resistente all’acqua, al gelo, al calpestio, all’usura e non richiede un tipo di manutenzione particolare, anzi si pulisce facilmente.

Il risultato estetico finale che deriva dalla scelta del gres porcellanato per esterni è molto apprezzabile, e non solo per le sue qualità tecniche, ma anche per il risultato estetico, grazie alla varietà di colori e finiture che incontrano gusti e scelte stilistiche diverse, e grazie alla possibilità di poter scegliere tra diversi formati. Il gres porcellanato rende possibile la realizzazione di pavimenti ad effetto legno, pietra, lavagna, marmo, cemento, cotto, resina, con una resa estetica realistica e tutti i vantaggi di resistenza e praticità del gres.

Piastrelle da esterno: colori chiari o tinte scure?

Oggi, gli spazi outdoor sono intesi come la continuazione degli interni domestici e non come ambienti a sé. Per questo motivo è necessario che le piastrelle da esterno siano perfettamente coordinate allo stile della casa, ai colori della facciata e persino agli arredi, in modo da creare un effetto piacevolmente armonioso.

Nel caso degli ambienti esterni, nella valutazione del colore bisogna considerare non solo lo stile, ma anche la luce del sole. Per terrazzi, balconi e giardini molto esposti alla luminosità solare è consigliabile optare per pavimenti dalle tonalità chiare in quanto riflettono di più i raggi solari e si scaldano meno. Per un giardino, un terrazzo o un balcone un po’ in ombra, meglio invece un pavimento più scuro cosicché possa assorbire di più il calore del sole con una conseguente eliminazione dell’umidità in eccesso.