Viessmann festeggia 105 anni e porta il futuro nelle case

Viessmann compie 105 anni di attività, un anniversario molto importante per il Gruppo che conferma l’impegno verso la costruzione di un futuro più sostenibile che guarda alle prossime generazioni con ottimismo e tanto entusiasmo. Prossimo obiettivo: ampliare la produzione dei sistemi a pompa di calore con un nuovo stabilimento in Polonia.

Viessmann festeggia 105 anni e porta il futuro nelle case

Il Gruppo Viessmann quest’anno raggiunge un traguardo molto importante: 105 anni di attività, un anniversario di grandi soddisfazioni che conferma il costante impegno dell’azienda verso la costruzione di spazi abitativi sempre più sostenibili, suggerendo l’utilizzo di sistemi integrati per migliorare il benessere e raggiungere il giusto comfort in ogni contesto domestico.

Nato nel 1971, il Gruppo conferma anno dopo anno la sua crescita nel mercato, con il conseguimento nel 2021 di un fatturato complessivo di 3,4 miliardi di euro e un ampliamento progressivo e strategico verso un mercato sempre più globale. In Italia Viessmann è attiva dal 1992 con un’organizzazione di vendita che serve tutto il territorio nazionale; nel 2021 ha sviluppato un fatturato di 300 mln di euro con circa 300 dipendenti.

Per celebrare questa ricorrenza, il Board del Gruppo ha intrapreso un tour per incontrare i collaboratori presso varie delle proprie società, tra cui l’Italia. Stefano Dallabona, AD di Viessmann Italia, ha accolto Maximilian Viessmann, CEO del Gruppo, Thomas Heim, CEO della Divisione Climate Solutions, Frauke von Polier, CPO del Gruppo e Byung-Hun Park, Vice President Corporate Communications.

Viessmann festeggia 105 anni e porta il futuro nelle case
Visita del Board alla sede italiana di Viessmann

Viessmann pensa a spazi abitativi più sostenibili e integrati

In questa occasione si è ribadito l’importanza per l’azienda di pensare a spazi abitativi più sostenibili e con impianti integrati per le generazioni future, al fine di accelerare ulteriormente e con decisione il percorso della transizione energetica e dell’indipendenza dai combustibili fossili.

Si inserisce in questa strategia la recente decisione del Gruppo di un investimento record di 1 miliardo di euro nei prossimi tre anni nel segmento delle pompe di calore e delle soluzioni sostenibili.

Giovedì 14 luglio, il Board ha fatto tappa a Legnica, in Polonia, per la posa della prima pietra di un nuovo stabilimento di produzione di pompe di calore. Una volta completato nel 2023, lo stabilimento di 50.000 mq contribuirà in modo significativo al successo della transizione energetica, ma anche all’indipendenza dai combustibili fossili, in particolare dalle importazioni di gas russo.

Per raggiungere questi obiettivi, fondamentale è il valore delle persone e del contributo che possono dare alla crescita del Gruppo con le loro personali competenze, attitudini e con il loro entusiasmo.




Articolo realizzato in collaborazione con...