Wallover: rendere unica ogni parete domestica

L’attenzione artigianale al dettaglio unita alle moderne tecnologie consente creare sistemi flessibili, nuovi e Made in Italy. Wallover è il sistema che interpreta in chiave architetturale le pareti di casa

Wallover di Caccaro è il sistema di contenitori verticali e orizzontaliIl nuovo sistema di contenitori verticali e orizzontali Wallover di Caccaro consente di comporre gli spazi della casa, dal living fino alla zona notte in modo personalizzato.
Un ulteriore passo in avanti sulla strada della progettualità che l’azienda ha intrapreso quando ha presentato Freedhome, un sistema di moduli per il grande contenimento per comporre le pareti nella casa. Wallover si trasforma in un vero e proprio elemento d’arredo e diventa protagonista degli spazi domestici.

Le configurazioni che si possono realizzare con gli elementi del sistema sono infinite: da pareti attrezzate per il soggiorno a pilastri bifacciali a tutt’altezza collocati anche in centro stanza per dividere due ambienti, da contenitori per la zona notte a funzionali composizioni per l’ingresso. Wallover si completa di una gamma di attrezzature interne e illuminazione integrata che trasformano ogni composizione secondo le funzioni da svolgere e gli ambienti da arredare.

Innovazione tecnica, rigore estetico, ferramenta personalizzata, attenzione allo spessore dei pannelli, lavorazioni curate minimi dettagli sono i plus del nuovo sistema progettato da Caccaro.
Wallover permette di “vestire” la casa come un abito sartoriale, senza rinunciare alla praticità e alla funzionalità.

Le configurazioni di Wallover sono infinite

Le infinite possibilità di Wallover

L’offerta Caccaro si compone di un’ampia gamma di finiture, dai colori laccati alle essenze, dalla naturalezza della pietra ai riflessi metallici. La famiglia di finiture Kera riprende, a livello visivo e tattile, la naturalezza della pietra, mentre le nuove Oxid giocano sui riflessi metallici.

“L’idea di base è quella di un sistema di contenitori molto puliti che può essere dimensionato per gestirne al meglio le proporzioni – racconta Monica Graffeo, nuovo Art Director Caccaro -. Il sistema consente di creare composizioni che facciano vivere la parete come fosse un quadro, grazie alla tensione delle proporzioni, al ritmo, alla matericità dei materiali che si possono abbinare e alla luce che può essere applicata ai volumi.”

il sistema è personalizzabile nella composizione