Illuminazione LED: perché sceglierla

La tecnologia LED si distingue per l’elevata efficienza luminosa a basso consumo energetico con una vita utile lunga.

A cura di:

Illuminazione LED: perché sceglierla

Stiamo attraversando un momento storico cruciale da cui dipenderà il futuro dell’intero pianeta. Un’epoca in cui la sostenibilità si configura come un’esigenza condivisa e ricercata dall’intero contesto globale. Sono molte le azioni da intraprendere per conseguire una crescita sostenibile che non metta in pericolo le possibilità offerte alle generazioni future. Tra queste, un ruolo di primo piano è occupato anche dal tentativo di ridurre il consumo di energia elettrica.

Mentre si sta progressivamente realizzando una transizione verso le fonti rinnovabili e verso metodi di produzione energetica green, ciascuno di noi, nella propria quotidianità, può dare il suo contributo concreto, aiutando a ottimizzare il consumo di elettricità. Per farlo si possono adottare delle buone abitudini quotidiane fin dalla nostra vita domestica, come il semplice gesto di spegnere i dispositivi in stand-by o ancora di sfruttare al massimo la luce solare.

Un sostegno indispensabile ci viene inoltre dalla crescente gamma di prodotti a basso impatto che ci consentono di trasformare le nostre abitazioni in luoghi sempre più sostenibili, sotto il profilo ambientale ma anche economico. È il caso dell’illuminazione LED, una tecnologia efficiente e altamente funzionale.

Illuminazione LED: i vantaggi

I LED, acronimo inglese di “Light Emitting Diode” ovvero “diodo a emissione di luce”, sono dispositivi che offrono un ricco ventaglio di vantaggi nell’uso sia domestico sia professionale. Non a caso, sempre più consumatori si rivolgono a questa tecnologia per illuminare i propri ambienti. Ma entriamo ora nel dettaglio, analizzandone le potenzialità.

Sostenibilità

L’illuminazione LED si dimostra amica dell’ambiente per svariati motivi. Questa tecnologia presuppone in primo luogo un minore dispendio di energia elettrica, pur garantendo un’efficienza luminosa superiore, se paragonata alle fonti classiche. Si calcola che il risparmio energetico sia pari a circa il 90% rispetto alle lampade alogene e al 60% rispetto all’illuminazione a fluorescenza. Risulta evidente come un consumo energetico ridotto impatti positivamente sull’emissione di gas serra in atmosfera. Un dettaglio di particolare rilievo nel nostro Paese, dove la produzione di elettricità è ancora largamente dipendente da combustibili fossili.

Lampadina led per interni

Come ulteriore vantaggio, le lampade LED non contengono al loro interno sostanze tossiche o nocive. Sono quindi sicure non solo per l’ambiente ma anche per la salute degli utilizzatori. Si tratta poi di prodotti più facili da smaltire una volta concluso il loro ciclo di vita, poiché non presentano componenti inquinanti quali mercurio o piombo.

I LED contribuiscono infine a contrastare il fenomeno dell’inquinamento termico. Sono infatti fonti luminose che non generano calore ma sono in grado di trattenerlo al loro interno, evitando dispersioni che possono innalzare la temperatura negli spazi circostanti. Questa caratteristica si dimostra utile soprattutto nella stagione estiva, quando i termometri raggiungono picchi tali da rendere intollerabile la permanenza persino in casa.

Durata

I LED hanno una durata decisamente più lunga rispetto alle fonti di illuminazione tradizionale. Si stima che il loro ciclo di vita sia almeno venti volte maggiore. Per di più, questa tipologia di prodotto mantiene intatta il 70% della sua emissione luminosa iniziale, dopo aver superato 50.000 ore di uso. La completa perdita della luminosità si attesta invece intorno alle 100.000 ore. Se la riduzione non genera particolari problemi, i LED possono perciò essere utilizzati per un arco temporale davvero ampio.

Convenienza economica

La maggiore durata in termini di ciclo vitale nonché il minor consumo di energia previsto dai LED, rendono questa fonte di illuminazione molto vantaggiosa anche sotto il risvolto economico. Si stima che per 500 ore di luminosità una lampadina LED consumi intorno ai 500 kW, contro i 1.150 kW delle lampade a risparmio energetico.

Adottando l’illuminazione LED i costi in bolletta risulteranno quindi evidenti. Il tutto a beneficio delle nostre tasche. Ma anche l’ambiente ringrazierà.