Minipiscine, sistemi ideali per chi desidera progettare un angolo spa in casa

Un invito al relax, da vivere da soli o in compagnia: le minipiscine ci permettono di creare un angolo spa anche in terrazzo. Scopriamo insieme le principali caratteristiche e le ultime novità proposte dal mercato.

A cura di:

Minipiscine, sistemi ideali per chi desidera progettare un angolo spa in casa

Ci siamo: inizia la stagione più calda, le temperature in città si fanno roventi e si sente il bisogno di una pausa refrigerante dall’afa asfissiante dei mesi estivi. Pratiche ed eleganti, le minipiscine offrono la possibilità di creare un angolo di relax in casa, sia negli spazi indoor che outdoor.

Le minipiscine rientrano nella categoria di prodotti wellness del momento: grazie alle funzioni di idroterapia, cromoterapia o musicoterapia ci accompagnano verso un rilassamento totale per un’esperienza di benessere totalizzante.

Scopriamo quali sono le caratteristiche delle minipiscine, i loro punti di forza e la differenza con la vasca idromassaggio.

Immergersi nel relax: le caratteristiche delle minipiscine

“Sorella minore” della piscina, deve l’appellativo “mini” alle sue dimensioni contenute che possono variare rispetto al modello e alla capienza. Ideale per essere inserita in un giardino o in un terrazzo, la mini piscina offre tantissimo comfort anche per gli ambienti interni. Ma cosa ha in comune con la “tradizionale” piscina? Le piscine e le versioni mini non devono essere svuotate poiché dotate di una tecnologia in grado di trattare e filtrare l’acqua.

Le minipiscine possono essere da incasso e fuori terra e sono dotate di optional in grado di trasformarle in vere e proprie spa votate al benessere personale. Una minipiscina si adatta perfettamente sia in un giardino che in un terrazzo: uno spazio contenuto è più che sufficiente per ospitare questa struttura.

La gestione e la manutenzione sono facilitate: le minipiscine non richiedono gli stessi trattamenti di una piscina classica, offrendo una gestione facilitata e senza stress.

Altro aspetto interessante è la versatilità. Queste piccole spa sono la scelta ideale per chi desidera possedere un impianto tecnologico e funzionale, ma non ha abbastanza spazio per la realizzazione di una piscina. Ricordiamo che le minipiscine possono essere di grandi o piccole dimensioni per poter accogliere due o più persone. Le aziende offrono soluzioni dallo stile diverso per forma e materiale in modo da armonizzare la minipiscina con lo stile generale dell’abitazione.

Sono strutture leggere e facili da rimuovere: una minipiscina non è una struttura permanente ed è per questo motivo che non necessita di permessi per la sua installazione.

Il relax è totale: spesso caratterizzate da un sistema di idromassaggio, le minipiscine (da interno o esterno) offrono interessanti funzionalità per chi cerca un’oasi di pace privata. Le funzionalità legate al wellness non si esauriscono qui: una mini spa è dotata di cromoterapia, un sistema di luci Led colorate in grado di creare affascinanti giochi di luce. Ma non solo: la possibilità di scegliere la propria musica tramite Bluetooth e l’aromaterapia rendono l’esperienza ancora più rilassante.

Immergersi nel relax: le caratteristiche delle minipiscine
Minipiscina a sfioro A700 di Kinedo

Minipiscina o vasca idromassaggio?

Il termine minipiscina non è l’equivalente di vasca idromassaggio. Ma in cosa sono differenti? La vasca idromassaggio richiede lo svuotamento totale dopo l’uso, mentre la minipiscina è dotata di un sistema di trattamento delle acque che permette di mantenerla sempre pulita.

La minipiscina può ospitare un numero maggiore di persone, oltre a prevedere diverse tipologie di massaggio rilassanti o energizzanti a seconda del programma scelto.

Minipiscine idromassaggio: come realizzare una spa in casa

Una minipiscina idromassaggio è un invito al relax più assoluto per liberarsi dalle tensioni e dallo stress della vita quotidiana. Il getto dell’idromassaggio regala una sferzata di energia, per un rigenerante momento di puro benessere. Che sia da soli, in coppia o con gli amici le minipiscine sono l’ideale per chi desidera progettare un angolo spa nella propria abitazione.

Dove si posiziona una mini piscina idromassaggio? Le aziende specializzate nella realizzazione di queste rigeneranti soluzioni propongono prodotti dedicati sia all’installazione interna che esterna. I modelli sono caratterizzati da materiali, finiture e persino forme differenti perfettamente adattabili sia con il design indoor che con quello outdoor.

Minipiscine idromassaggio: come realizzare una spa in casa
SpaLoft è la minipiscina da interno di Kinedo

 

Le proposte Kinedo spaziano dalle eleganti soluzioni per interni alla versatilità di quelle per esterni.

SpaLoft è la minipiscina da interno (o da terrazzo coperto) pensata per accogliere due persone. Una spa in casa: 8 jets dorsali, 4 plantari e 4 laterali, cromoterapia, cascata e Bluetooth per un relax completo. Il punto di forza? Lo stile: SpaLoft è studiata con particolare attenzione al design, dettaglio che la rende un affascinante elemento d’arredo.

Sempre da Kinedo arriva la proposta per esterno: A700 è la minipiscina a sfioro pensata per godersi il panorama comodamente rilassati. La minipiscina con sistema a sfioro ospita 6 posti ed è dotata di cromoterapia e musicoterapia tramite Bluetooth.

Progettata dal designer Marc Sadler, Phantom è la minipiscina di Treesse dotata della tecnologia brevettata “Ghost Plus”: l’hardware dell’idromassaggio è collocato in una fessura perimetrale che consente di ottenere un design della vasca pulito e mininale. Phantom può essere posizionata sia ad incasso o in appoggio ed è possibile personalizzarla scegliendo la pannellatura in vetroresina, la finitura in legno o la copertura termica in antracite.

Minipiscine idromassaggio: come realizzare una spa in casa
Phantom è la minipiscina di Treesse

Mini piscine da terrazzo, relax con vista

Dimensioni ridotte, leggere e dal design minimale: le minipiscine da terrazzo sono la soluzione pratica per chi vuole sfruttare al massimo lo spazio esterno e cerca una struttura che si possa rimuovere in modo agevole.

Inserire una mini piscina sul terrazzo non ha bisogno interventi di tipo strutturale e, a differenza di una piscina interrata, non richiede troppo spazio per la sua installazione. Prima del suo acquisto suggeriamo di rivolgersi ad un tecnico esperto per effettuare dei controlli strutturali necessari per verificare la portata del solaio del terrazzo e quanto peso possa sopportare una volta che la vasca viene riempita d’acqua.

Un esempio è Playa, la proposta di Piscine Laghetto pensata per “coloro che amano vivere a contatto con l’acqua, godendo del piacere della sua vicinanza ogni giorno”. La particolare pannellatura è realizzata in alluminio verniciato su cui viene intrecciata a mano una fibra sintetica in propilene: un tocco artigianale che regala un aspetto unico ad ogni mini piscina.

Mini piscine da terrazzo, relax con vista
Mini piscina Playa di Piscine Laghetto

 

La collezione Mawi Spa di Glass 1989 trasforma la mini piscina in un elemento d’arredo. 8 getti idromassaggio Filo, 16 getti airpool, 2 fareti con luce e cromoterapia e un’elegante pannellatura di Lycra Xtra Life ed Ecoresina caratterizzano questa versatile struttura biposto.

 

Mini piscine da terrazzo, relax con vista
Collezione Mawi Spa di Glass 1989

 

Condividi

Commenta questo approfondimento




Articolo realizzato in collaborazione con...