Come scegliere la giusta modalità di cottura per ogni alimento

La cottura è una fase importante per creare ricette gustose e al tempo stesso preservare le caratteristiche nutrizionali dei cibi. Quali tecnologie e funzioni per la modalità di cottura più adatta?

Scegliere la giusta modalità di cotturaPer un’alimentazione sana e consapevole, senza rinunciare al gusto, è importante che le proprietà degli alimenti restino inalterate attraverso le diverse modalità di cottura. Ma come scegliere la tipologia di preparazione più giusta?

La cottura è la fase più importante nella preparazione dei cibi, e ogni modalità ha caratteristiche diverse sia dal punto di vista del sapore sia da quello dei benefici nutrizionali. Gli elettrodomestici moderni – forni e piani a induzione – sono dotati di funzioni in grado di semplificare la vita quotidiana delle persone, garantendo risultati perfetti, comfort di utilizzo e soprattutto modalità di cottura all’insegna di un gusto genuino.

Gli elettrodomestici Bosch sono gli alleati perfetti in cucina assicurando le qualità nutrizionali e il sapore.

Le diverse modalità di cottura

La cottura a vapore è la più indicata per carne e verdura, perché mantiene intatte vitamine e minerali. Questa è una modalità di cottura che preserva il sapore degli alimenti e se non si eccede nei condimenti è anche dietetica.

I nuovi forni Bosch Serie 6 sono dotati della tecnologia con impulsi di vapore che permette di impreziosire le ricette di nuovi gusti e sapori. Il vapore viene distribuito in modo del tutto uniforme nella cavità, per garantire risultati di cottura professionali. Il pane e l’arrosto risultano croccanti fuori e morbidi dentro. Con la funzione Rigenerazione è possibile rigenerare pietanze cucinate in precedenza, gli alimenti manterranno la consistenza e il sapore, come appena preparati. Questa funzione è un valido aiuto nella riduzione degli sprechi alimentari.

Bosch Serie 6 forno con impulsi a vapore

Un altro metodo di cottura è la frittura utilizzata per la verdura, il pesce o la classica cotoletta. In questo caso è di fondamentale importanza prestare attenzione alla temperatura dell’olio (tra i 140 e 180 gradi) e ai tempi di cottura per evitare la perdita delle sostanze organolettiche.
I piani cottura a induzione Bosch sono equipaggiati con il sensore PerfectFry che regola continuamente la temperatura durante la cottura con olio e, se necessario, le modifica in modo preciso grazie al sensore a cinque livelli.
Se la padella scelta per la frittura è ampia il sistema FlexInduction permette di creare una zona di cottura più ampia premendo semplicemente un tasto. Mentre la funzione CombiZone consente di combinare due zone di cottura in una sola con un semplice tocco.

Una modalità di cottura in grado di donare un sapore unico e inconfondibile a carne, pesce e verdura è la griglia. Ma anche in questo caso è importante prestare attenzione a non tenere troppo a lungo gli alimenti in contatto diretto con la fonte di calore per evitare bruciature e iper cottura.

I piani cottura a induzione Bosch con cappa integrata sono progettati per cucinare con il controllo della temperatura in combinazione a una efficiente aspirazione. Il pannello di controllo permette di selezionare le zone di cottura e impostare il livello di potenza desiderato. DirectSelect ha un un pratico per il consumo di energia. Il Count-down timer permette di spegnere le zone cottura alla fine del tempo impostato, garantendo una perfetta cottura alla griglia senza odori sgradevoli, grazie alla funzione funzione AutoOn, il sistema di ventilazione si accende automaticamente per assicurare una perfetta ventilazione. Il piano cottura a induzione con cappa integrata può essere installato a ricircolo o a espulsione: questa soluzione è adatta anche a cucine e ambienti open space.

 




Articolo realizzato in collaborazione con...