10 comportamenti poco green nemici del risparmio

Dal frigorifero troppo pieno alle luci sempre accese, dalle temperature troppo basse impostate sul climatizzatore a quelle troppo alte per la lavatrice: ecco alcune indicazioni di Nen, la startup dell’energia italiana 100% digital e 100% green

Monitorare i consumi con la NeN AppIn estate si assiste spesso a un aumento dei consumi e quindi delle bollette di luce, acqua e gas. Spesso si dà la colpa ai climatizzatori che ci aiutano a ritrovare il comfort e il benessere in casa. Ma i responsabili dell’aumento delle bollette siamo noi con comportamenti poco green.

I consigli di NeN

NeN, la startup dell’energia italiana 100% digital e 100% green, ha individuato i 10 comportamenti comuni nemici del risparmio (anche energetico) che fanno aumentare le bollette di casa.

App NeN, fornitore di energia digitale e green

1. Spegnere elettrodomestici  – Quando si va in vacanza normalmente si tende a lasciare accesi alcuni elettrodomestici come ad esempio il frigorifero. Se si sta via più di una settimana è meglio svuotare frigo e freezer, e lasciarli con le porte aperte staccati, ovviamente.  Il frigorifero, secondo Nen, può arrivare a pesare fino al 40% dei consumi della bolletta elettrica

2. Evitare gli stand-by – Lo stand-by che è presente sulla TV spenta, sugli altoparlanti o sugli assistenti personali smart, sulle consolle dei videogiochi – possono incidere fino all’8% della bolletta.

3. Attenzione e porte e finestre con il climatizzatore acceso – Spesso quando si accende il climatizzatore in una stanza si tende a lasciare la porta aperta nella speranza che raffreschi anche il corridoio o altre parti della casa.

4. Organizzare il frigorifero – Stipare il frigorifero non è mai una buona idea e nemmeno lasciarlo troppo vuoto. Inoltre, dividere il cibo poiché ogni ripiano ha temperature diverse. Spesso ci si dimentica ma mano a mano che scendiamo verso gli scomparti più bassi, il freddo aumento. Inoltre nel frigorifero sono presenti cassetti con temperature particolari per conservare meglio gli alimenti.

Organizzare il frigorifero

5. Non inserire cibi caldi nel frigorifero – Evitare di inserire qualsiasi cibo caldo, lo sbalzo di temperatura non fa bene né al frigo, né al cibo e neanche alla bolletta. Il frigorifero non deve essere utilizzato per abbassare la temperatura dei cibi, ma per conservare.

6. Lavare a bassa temperatura – Le lavatrici di ultima generazione sono dotate di programmi che permettono di lavare e igienizzare i capi a bassa temperatura. Questo consente non solo di non rovinare gli indumenti, ma aiuta a contenere la bolletta soprattutto in estate quando i lavaggi sono molto più frequenti.

Utilizzare lavaggi a bassa temperatura - consiglio NeN

7. Utilizzare la lavastoviglie a pieno carico – Spesso si pensa che la bolletta aumenta a causa della lavastoviglie. È bene sfatare questo mito, la lavastoviglie a pieno carico consuma meno acqua dei lavaggi a mano.

8. Non lasciare le luci accese – Ricordarsi sempre di spegnere le luci se non si è in una stanza o se si è tranquilli sul divano a guardare la televisione. Questo per diversi motivi e non solo per un risparmio in bolletta ma anche per dare una mano all’ambiente.

9. Attenzione alla temperatura del condizionatore – Quando fa molto caldo e c’è l’afa si tende ad esagerare con l’aria condizionata. È bene evitare le temperature polari, è meglio impostare un’escursione fra esterno ed interno che non superi i 7-8 °C. In questo modo si evita di appesantire la bolletta e procurarsi qualche malanno.

10. Far respirare il computer – Un classico di quando fa caldo è il rumore della ventola del computer che si attiva per raffreddare i componenti interni che si stanno surriscaldando. Ecitare di incastralo in mobili senza prese d’aria.