Rilevamento laser della polvere con Dyson V15 Detect

Dyson ha sviluppato una gamma di aspirapolveri in grado generare fino a 240 air watt di aspirazione con un sistema di filtrazione a cinque strati che cattura il 99,99% della polvere presente nelle nostre case.

Individuare, rimuovere, misurare e addirittura contare la polvere microscopica, fornendo la prova scientifica di una pulizia profonda grazie al rilevamento laser: questo l’obiettivo della nuova generazione di aspirapolvere senza filo Dyson nel voler creare una casa più igienica a portata di tutti. Nella gamma, che comprende aspirapolveri formato small, medium e large, è incluso Dyson V15 Detect, progettato per rendere visibile la polvere nascosta di dimensioni fino a 10 micron e dotato di un sensore piezoelettrico per fornire prova scientifica di ciò che è stato aspirato.

Oggi più che mai tutti desiderano vivere in case più igieniche, per questo motivo gli ingegneri Dyson si sono impegnati a sviluppare una tecnologia che permette all’utente di misurare la polvere individuata e visualizzare i risultati sul display LCD per una prova scientifica in tempo reale di una pulizia accurata. Sviluppato da un team di 370 ingegneri a livello globale, Dyson V15 Detect è dotato di un motore Dyson Hyperdymium che genera fino a 240 air watt di aspirazione e di un sistema di filtrazione a cinque strati che cattura il 99,99% di particelle di polvere fino a 0,3 micron.

“Come ingegneri abbiamo il compito di risolvere i problemi quotidiani e gli ultimi 12 mesi hanno creato un sacco di nuovi problemi, perché passiamo più tempo in spazi chiusi” spiega . “Tutti puliamo con maggiore frequenza, cercando di rimuovere la polvere di troppo, con il desiderio di vivere serenamente in una casa davvero pulita. I nostri nuovi aspirapolvere sono dotati di una tecnologia laser integrata per rivelare la polvere nascosta, grazie a un laser diodo integrato nella spazzola che è posizionato precisamente a un angolo di 1,5 gradi e a 7,3 mm da terra per creare il migliore contrasto tra polvere e pavimento. Pensiamo che il solo rilevamento della polvere non sia abbastanza, quindi rimuoviamo, misuriamo e classifichiamo meticolosamente le particelle 15.000 volte al secondo tramite un sensore piezoelettrico che converte le vibrazioni in segnali elettrici, mostrando con precisione sul display LCD, posizionato nella parte posteriore dell’aspirapolvere, le dimensioni e il numero di particelle aspirate. Il Dyson V15 è potente e intelligente e fornisce la sicurezza definitiva e la prova scientifica di una casa più igienica e pulita”
James Dyson, Chief Engineer e Founder

Il rilevamento laser della polvere secondo Dyson

La tecnologia di rilevamento laser della polvere rivela le particelle che normalmente non sono visibili a occhio nudo con un laser precisamente angolato integrato nella spazzola.
L’idea è nata quando un ingegnere Dyson ha notato che le particelle sospese nell’aria presenti in casa brillavano al sole. È partita, quindi, la fase di ricerca per capire come applicare questo fenomeno alla polvere fine invisibile a occhio nudo presente nelle nostre case. Il team ha condotto degli esperimenti in laboratorio con i laser per verificare come avrebbero potuto ottenere questo risultato ed è così che è nata questa nuova soluzione.

Gli ingegneri Dyson hanno integrato un laser a diodo verde – scelto per la sua capacità di creare il miglior contrasto – nella spazzola Slim Fluffy, posizionandolo precisamente a un angolo di 1,5 gradi a 7,3 mm da terra. Questo significa che la polvere nascosta sulla superficie del pavimento che normalmente è invisibile a occhio nudo può essere individuata e rimossa.

dyson rilevamento polvere laser
Il laser a diodo verde è posizionato precisamente a un angolo di 1,5 gradi a 7,3 mm da terra.

Come funziona il sensore piezoelettrico di Dyson?

Un sensore piezoelettrico è stato integrato nell’aspirapolvere. I filamenti in fibra di carbonio nella spazzola raccolgono le particelle microscopiche che vengono misurate e contate fino a 15.000 volte al secondo. La polvere entra nell’aspirapolvere e colpisce il sensore piezoelettrico all’ingresso del contenitore e le lievi vibrazioni vengono convertite in segnali elettrici. Le dimensioni e la quantità di polvere vengono mostrate sul display LCD integrato, così che l’utente possa sapere quanta polvere ha rimosso l’aspirapolvere e conoscere le diverse dimensioni delle particelle per una prova scientifica di una pulizia accurata.
Gli aspirapolvere sono stati progettati per aumentare automaticamente la potenza di aspirazione quando si imbattono in una quantità maggiore di polvere. Questo avviene in modalità automatica, quando il sensore piezoelettrico individua alte concentrazioni di polvere e la potenza di aspirazione reattiva si attiva per aumentare automaticamente la potenza. Quando il livello di polvere si normalizza, la potenza di aspirazione torna al suo livello precedente.

Spazzola anti-groviglio

Data la fastidiosa problematica dei capelli aggrovigliati nella spazzola dell’aspirapolvere, i tecnici Dyson hanno sviluppato un nuovo rullo conico anti-groviglio, studiando meticolosamente l’angolazione precisa delle setole del dispositivo che tramite un movimento a spirale raccoglie direttamente i capelli dentro al contenitore, evitando l’aggrovigliamento degli stessi intorno al rullo. Progettata per i capelli e per i peli degli animali domestici, la spazzola High Torque antigroviglio del Dyson V15 Detect  dispone di 56 dentini in policarbonato e ha le sembianze di un pettine.

Filtrazione

Il Dyson V15 Detect dispone della tecnologia di filtrazione avanzata a 5 strati Dyson e cattura il 99,99% di particelle fino a 0,3 micron per espellere aria più pulita. La tecnologia ciclonica Dyson separa efficientemente polvere e sporco aspirati dai pavimenti e dalle superfici e la sigillatura completa del dispositivo garantisce che questi non vengano espulsi di nuovo nell’ambiente.




Articolo realizzato in collaborazione con...