Ristrutturazione green: consigli per rendere una casa eco-friendly

Trasformare la propria abitazione in una casa ecosostenibile è sicuramente una bella idea sia per il nostro benessere sia quello dell’ambiente

A cura di:

come effettuare una ristrutturazione green

Siamo nel pieno di una crisi climatica senza precedenti che rischia di minare il futuro dell’intera umanità. Per poter porre freno all’emergenza in corso, molto dipende anche dalle nostre azioni e dalle scelte che effettuiamo quotidianamente. Importanti cambiamenti si possono attuare fin dalle nostra mura domestiche, rendendo le strutture abitative in cui viviamo rispettose dell’ambiente.

Per chiunque si accinga a ristrutturare casa, questa opportunità può essere la buona occasione per adottare soluzioni sostenibili, nel pieno rispetto del nostro benessere ma anche della salute del pianeta. Ecco allora alcuni consigli per una ristrutturazione green con cui rendere la nostra casa eco-friendly.

Tetti verdi

Partiamo dalla protezione per eccellenza della casa, il tetto. Negli ultimi anni si sta diffondendo un nuovo trend edilizio: la realizzazione di coperture con piante e manto erboso. Al di là di essere esteticamente piacevoli per chiunque apprezzi la natura, i tetti verdi offrono una serie di vantaggi, come:

  • il miglioramento della qualità dell’aria;
  • la mitigazione microclimatica;
  • la regimentazione dell’acqua piovana;
  • la creazione di uno strato ignifugo;
  • la riduzione dell’inquinamento acustico;
  • l’assorbimento dell’elettrosmog.

È evidente come queste caratteristiche facciano dei tetti verdi una soluzione ideale soprattutto per le grandi metropoli urbane, aiutandole a rendere più salubre l’ambiente cittadino.

i tetti verdi sono una soluzione per la ristrutturazione green

Isolamento termico

Un altro aspetto essenziale in una casa green è l’isolamento termico, che permette di ridurre lo scambio termico tra ambienti di distinta temperatura. Non solo tra l’interno e l’esterno ma anche tra le diverse aree interne, come ad esempio tra i solai e i piani abitati. Un corretto isolamento termico permette di risparmiare molta energia, a beneficio dell’ambiente ma anche dell’economia domestica.

In commercio vi è un ampio ventaglio di soluzioni che consentono di isolare un’abitazione a livello termico. Basti pensare alle porte, agli infissi e ai tetti isolanti. Tra i prodotti più innovativi, possiamo ad esempio ricordare le finestre realizzate in alluminio a taglio termico, che assicurano notevoli risparmi sui costi energetici. L’alluminio, tra l’altro, è un materiale riciclabile. Il suo utilizzo si inserisce perciò a pieno titolo in un’ottica di economia circolare.

Riciclo dell’acqua

L’acqua è tra i beni più preziosi da salvaguardare. All’interno delle nostre case possiamo farlo in diverse maniere. Esiste ad esempio l’opportunità di installare degli impianti di riciclo che permettono di raccogliere l’acqua di scarto della lavatrice, del lavandino o della doccia, riutilizzandola per un uso non potabile.

Un’altra utile alternativa per rendere la nostra ristrutturazione green sotto il profilo del risparmio idrico, consiste nell’installazione di impianti per il recupero e riutilizzo delle acque piovane provenienti dai tetti e dalle coperture. Queste acque possono essere destinate a un uso irriguo ma anche domestico, ad esempio per lo scarico del WC.

Riscaldamento green

I lavori di ristrutturazione possono tramutarsi nel momento ideale per rendere ecosostenibile anche il nostro impianto di riscaldamento. Esistono innovativi sistemi riscaldanti, ad esempio se si devono coprire solo determinate aree della casa, si può ad esempio adottare dei quadri a parete riscaldanti. Visivamente si tratta di veri e propri quadri che rappresentano paesaggi, immagini astratte o nature morte, ma che però costituiscono dei sistemi di riscaldamento basati sugli infrarossi.

Gli infrarossi, peraltro, emettono calore a irraggiamento, creando un comfort termico direttamente sulle persone presenti nell’ambiente circostante ed evitando così inutili sprechi energetici. Un calore, insomma, amico dell’ambiente e conveniente anche dal punto di vista economico.