Come scegliere gli infissi: i materiali

Legno, alluminio, PVC e acciaio sono i materiali con cui si realizzano gli infissi per le nostre case. Scopriamone le caratteristiche tecnico-estetiche

A cura di:

Come scegliere gli infissi: i materiali

Sono molti gli aspetti che contribuiscono a rendere un’abitazione confortevole e vivibile. Tra i vari fattori, ad occupare un ruolo chiave da un punto di vista architettonico sono anche gli infissi, ovvero le strutture perimetrali fisse che fungono da supporti ai serramenti, permettendone l’apertura e la chiusura.

In commercio sono presenti diversi modelli che appaiono adatti alle preferenze e alle necessità economiche più disparate. In questo articolo, focalizzeremo in particolar modo l’attenzione sulle tipologie di materiali con cui si realizzano questi prodotti, evidenziandone le caratteristiche principali.

Indice degli argomenti

Infissi in legno

Trattandosi di un materiale naturale, il legno è tra i più graditi in edilizia. Tale apprezzamento non si deve solo alle sue peculiarità estetiche ma anche alle sue caratteristiche tecniche. Siamo di fronte a un materiale che trasmette calore, che risulta piacevole alla vista e al tatto e che è, per di più, capace di armonizzarsi con qualsiasi tipologia di arredamento. Gli infissi in legno si contraddistinguono anche per l’eccellente capacità isolante, sia a livello termico sia a livello acustico. Siamo inoltre di fronte a prodotti che perdurano nel tempo, grazie ai trattamenti e alle verniciature speciali a cui il legno che li compone viene sottoposto.

Seppur resistenti, gli infissi in legno devono tuttavia essere adeguatamente protetti dall’esposizione agli agenti atmosferici e al sole, svolgendo pulizie periodiche e applicando appositi prodotti che ne mantengono inalterate le prestazioni e l’estetica.

Sotto il profilo economico, si caratterizzano in generale per prezzi medio-bassi in rapporto a quelli in alluminio, ma lievemente più alti rispetto a quelli realizzati in PVC.

Infissi in alluminio

Oltre a rappresentare una soluzione pratica, gli infissi in alluminio assicurano all’abitazione isolamento e sicurezza a lungo termine. Si tratta di prodotti robusti che richiedono poca manutenzione. L’alluminio è infatti un materiale contraddistinto da una notevole resistenza meccanica e da una buona tenuta agli agenti atmosferici. Sul fronte estetico, appaiono indicati soprattutto per le architetture moderne, che vanno essenzialmente alla ricerca di profili minimali. Sono piuttosto frequenti i casi in cui vengano utilizzati nei locali commerciali, ma esistono anche richieste per la realizzazione di edifici privati, quando i proprietari prediligono le ampie superfici vetrate. Come principale inconveniente, a parità di valori d’isolamento termico, questi in alluminio presentano prezzi più elevati rispetto a un materiale come il PVC.

Finestra in alluminio realizzata da Schueco
La finestra in alluminio Schüco AWS 75 PD.SI permette di realizzare aperture vetrate completamente trasparenti.

Infissi in PVC

Gli infissi in PVC possono essere considerati una soluzione economica ma nel contempo di qualità. Si tratta di prodotti resistenti, versatili, che consentono di isolare al meglio gli ambienti domestici senza rinunciare all’estetica. Tra le principali proprietà tecniche di questo materiale plastico si possono ricordare la bassa conducibilità del calore, che permette di assicurare un grande isolamento termico, l’ottima resistenza al fuoco e agli agenti atmosferici, e le buone capacità fonoassorbenti. Come ulteriori vantaggi, non necessitano di particolare manutenzione, sono facilmente pulibili e si caratterizzano per una buona resistenza nel tempo, poiché non marciscono.

Infissi in acciaio

In commercio ne esistono diverse tipologie, per l’esattezza:

  • in acciaio zincato;
  • in acciaio Inox;
  • in acciaio COR-TEN.

La prima categoria è la più utilizzata. Sebbene l’acciaio presenti valide caratteristiche, come difetto tende a corrodersi con il passare del tempo. Se costantemente sottoposti all’azione degli agenti atmosferici, potrebbero quindi deteriorarsi in anticipo rispetto ad altri materiali. Per poter usufruire di infissi più resistenti e stabili nel tempo, è perciò consigliabile puntare sull’acciaio inossidabile, che si ottiene aggiungendo ferro, nichel, molibdeno e cromo. In questo modo, gli infissi risultano più adatti a contrastare le intemperie e gli effetti degli agenti aggressivi esterni.