Placche elettriche: quale modello scegliere in base allo stile della casa

Le placche elettriche possono essere di colori, forme e materiali differenti. La loro scelta dipende dal gusto dei proprietari di casa e dallo stile degli ambienti in cui le si vuole installare.

A cura di:

Placche elettriche: quale modello scegliere in base allo stile della casa

La scelta delle placche elettriche per la propria abitazione significa individuare forme, materiali e colori che più si addicono allo stile della propria abitazione. I prodotti disponibili sul mercato tra cui scegliere sono diversi e si distinguono per caratteristiche, funzionalità e costi. Oltretutto, gli interruttori possono integrare diverse funzionalità e anche la tecnologia ha avuto impatto sullo sviluppo di placche sempre più in linea con le esigenze dell’utente.

Cosa sono le placche per gli interruttori elettrici e a cosa servono

Le placche elettriche sono quelle cornici che contornano le prese, gli interruttori, i pulsanti. Ovviamente sono presenti in tutte le case e fanno parte dell’impianto elettrico. Il loro aspetto non solo ha un grosso impatto visivo, ma aiuta anche nella riconoscibilità degli interruttori o delle prese elettriche.

Questi elementi possono essere distinti e valutati anche in base alle funzionalità che devono assolvere, a partire dal numero di prese e interruttori da ospitare, che ne determinano dimensioni e caratteristiche.

O ancora, in alcuni casi, può subentrare la domotica, con impatto sulla gestione dell’impianto elettrico e di ogni suo componente. Questo può significare optare per interruttori intelligenti, che si presentano differenti anche alla vista.

In ogni caso, l’azione di accensione o spegnimento è totalmente rimandata all’interruttore, in quanto la placca assolve al ruolo di “finitura” e copertura. L’acquisto può essere effettuato presso rivenditori, in appositi negozi e, quasi sempre, anche online, ma deve sempre essere verificata la compatibilità dei prodotti con gli interruttori installati. Nel caso di una nuova realizzazione, è opportuno acquistare insieme interruttori e supporto.

Cosa sono le placche per gli interruttori elettrici e a cosa servono
Le placche elettriche sono quelle cornici che contornano le prese, gli interruttori, i pulsanti

 

Come si scelgono le placche elettriche

Può sembrare banale, ma le placche per gli interruttori possono incidere molto sull’immagine di un ambiente e, quando si decide di ristrutturare o costruire casa, ogni dettaglio fa la differenza. Il gusto è chiaramente soggettivo, ma i fattori da prendere in considerazione dovrebbero essere lo stile dell’arredamento, che dal classico al moderno può essere abbinato in ogni componente; i colori e le tinte utilizzate per gli ambienti interni e i materiali.

Sulla base di queste riflessioni e considerazioni è possibile partire per realizzare abbinamenti in grado di valorizzare la placca e renderla un elemento caratterizzante o scegliere di mimetizzarle e fare in modo che non si vedano troppo. Banalmente, è possibile selezionare placche e interruttori dello stesso colore della parete o, ancora, cercare un contrasto visivo netto. Sono questi, infatti, i due principali approcci che si possono attuare. Non esiste una soluzione giusta o una soluzione sbagliata, in quanto l’obiettivo è riuscire a realizzare ambienti perfetti per le proprie esigenze e in linea con il proprio gusto.

I prodotti disponibili tra cui scegliere sono diversi e, pertanto, selezionare il modello perfetto per le proprie esigenze può risultare più complesso di quanto si possa immaginare.

Ultimo, ma non per importanza, c’è anche il tema del budget, in quanto i costi di questi oggetti possono variare molto da un modello all’altro, sulla base del marchio, del materiale utilizzato e del design proposto. Il consiglio è quello di definire subito un tetto di spesa ed effettuare una ricerca mirata per fasce di mercato. Se sorgono dei dubbi nella scelta, si può sempre interpellare un architetto o un interior designer.

Materiali, finiture e colori

Le placche elettriche sono realizzate in diversi materiali, tra cui materiali plastici (i tecnopolimeri), vetro, legno, metallo (acciaio inox, alluminio, ottone). Lo sviluppo di questi prodotti si è spinto alla massima personalizzazione, tanto che ne esistono anche in pelle, in radica, in cristallo e in pietra per rispondere ai diversi stili di abitazione.

Quelle realizzate in materiali plastici presentano anche un’ampia varietà di stili e finiture, infatti sono lucide, satinate o grazie a trattamenti speciali sembrano vellutate o gommate e metallizzate.

Negli anni, infatti, le placche elettriche hanno aggiunto alla classica funzione quella estetica per meglio adattarsi all’arredamento prescelto improntato sulla classicità o sulla vivacità o sul mood contemporaneo. Le palette di colori sono ormai infinite e anche le forme che possono essere squadrate, bombate, arrotondate per stili moderni, eleganti, country o retrò.

Come sostituire le placche elettriche. 4 passaggi per sostituirle in modo semplice

Sostituire le placche elettriche è un procedimento abbastanza semplice, ma occorre fare attenzione alle dimensioni e soprattutto alla marca dell’elemento poiché sono oggetti che montano in modo perfetto, con agganci dedicati.

  • Passo 1. Prima di tutto occorre scollegare la corrente.
  • Passo 2. Toglierle dalla parete facendo leva con un cacciavite da entrambi i lati e disincastrarle dall’elemento portante, ovvero quella che in gergo si chiama mascherina portafrutti. Una volta fatto questo, alcune placche necessitano di cambiare anche la mascherina.
  • Passo 3. Dopo aver verificato altezze minime stabilite dalla legge, dimensioni e marca del nostro modello – che ricordiamo devono corrispondere esattamente – si procede con togliere ogni singolo frutto con la massima delicatezza con un gioco di scatti e leve da sollevare scollegando il filo, e facendoli uscire dalla sede.
  • Passo 4. Scelta la mascherina adatta, si procede poi con il montaggio, e l’incastro finale della nuova placca elettrica.
Come sostituire le placche elettriche. 4 passaggi per sostituirle in modo semplice
EGO Smart è la placca Gewiss di ultima generazione appartenente a ChoruSmart, la gamma di soluzioni e sistemi connessi ideata per rendere semplice ogni funzione della casa

 

Placche e interruttori smart per la casa domotica

Con la diffusione della domotica e della smart home, cresce anche il ventaglio di prodotti e oggetti connessi che si possono scegliere per la propria casa. Non fanno eccezione gli interruttori, che diventano punti di controllo con funzionalità avanzate e, al contempo, sono rivisitati con nuovi design contemporanei.

Molto spesso, non vi è più distinzione tra interruttore e placca, con elementi omogenei e touch, dalle linee eleganti e che richiamano l’idea di nuova tecnologia. In questi casi, non si procederà più scegliendo le placche, ma valutando gli interruttori disponibili, anche in base al loro aspetto e al loro coordinamento con l’ambiente in cui andranno a collocarsi.

Placche elettriche, le ultime proposte del mercato

Placche ultrasottili AVE Smart 44: un tocco di stile per l’impianto elettrico

Disponibili in versione tradizionale, touch e con movimento “a slitta” per prese a scomparsa, le placche AVE Smart 44 sono adatte a tutti gli impianti tradizionali, domotici e IoT.

Realizzate in metallo, hanno uno spessore di soli 2,5 mm e un design all’avanguardia, con finiture ad effetto spazzolato, oppure lucenti o opache. La gamma viene proposta in tre versioni:

  • Placche ultrasottili per l’inserimento dei frutti S44, senza cornicetta di finitura e con un nuovo sistema di aggancio al supporto. Garantiscono una sporgenza dei comandi di appena 5mm rispetto al filo muro.
  • Placche ultrasottili touch, caratterizzate da una listella di design sensibile al semplice tocco o sfioramento. La texture viene illuminata in base alla posizione dei comandi touch, rendendo immediatamente riconoscibili i controlli anche al buio.
  • Placche ultrasottili per prese a scomparsa: recuperano il design delle versioni touch con listella caratterizzata da un’originale texture tech, riportante centralmente il simbolo della spina, qui abbinata ad un sistema brevettato che permette alla placca di scivolare sulla presa quando non utilizzata garantendo una maggior sicurezza e protezione, oltre ad offrire un design sempre più ricercato.

Le placche ultrasottili Smart 44 sono compatibili con gli elementi delle serie civili S44 e con l’innovativa serie civile connessa AVE dotata di tecnologia Wi-Fi Mesh, ideale per realizzare impianti IoT di ultima generazione.

Placche ultrasottili AVE Smart 44: un tocco di stile per l’impianto elettrico
Placche ultrasottili AVE Smart 44: un tocco di stile per l’impianto elettrico

 

MatixGO di BTicino, l’impianto smart diventa alla portata di tutti

Progettata per dare vita ad installazioni versatili e funzionali, facili e intelligenti, la MatixGO è concepita per offrire soluzioni per tutti gli spazi e per tutti gli utenti: per esempio, il comando touchless a sfioramento con proprietà antibatteriche è adatto agli ospedali, oppure le placche a tre moduli con accessorio antirimozione e sensore IR sono ideali per ambienti ad alta frequentazione come i centri commerciali.

Semplicità e flessibilità sono le parole d’ordine di MatixGO, che si sviluppa dall’approccio innovativo mirato ad ottimizzare l’impianto riducendone le componenti. Si sfrutta al massimo il concetto di modularità, permettendo, senza interventi sul cablaggio, di affiancare più scatole o torrette da pavimento, espandendo le funzionalità dell’impianto. Oppure, con la cover waterproof IdroGO, è possibile proteggerlo l’impianto dagli agenti esterni.

Il design di MatixGO è essenziale e minimale. Due le principali tonalità protagoniste dei tasti, bianco, per le soluzioni standard, e grigio, per le soluzioni smart, che si combinano con altre 10 rifiniture, sempre monocromatiche.

Con la nuova MatixGO di BTicino, l’impianto Smart diventa alla portata di tutti
Con la nuova MatixGO di BTicino, l’impianto Smart diventa alla portata di tutti

 

EGO SMART di Gewiss: un dialogo polisensoriale con l’abitare contemporaneo

EGO Smart è la placca Gewiss di ultima generazione appartenente a ChoruSmart, la gamma di soluzioni e sistemi connessi e versatili ideata per rendere semplice ogni funzione della casa.
Un display grafico dinamico integrato permette di far scorrere messaggi di testo e icone, che cambiano forma per indicare i diversi comandi attivati, e fornire informazioni sullo stato dell’impianto e sulle funzioni dei comandi installati, per una gestione della casa efficiente e miglior qualità della vita. La placca dispone anche di un sistema di illuminazione LED perimetrale, con diversi colori che indicano eventuali messaggi di alert.

EGO Smart, unitamente ai nuovi comandi ad azionamento assiale, permette di gestire tutte le funzioni di casa. Oltre a quella originale, i comandi smart sono in grado di aggiungere ulteriori funzioni senza richiedere spazi installativi aggiuntivi, grazie all’esclusiva modalità SHIFT della placca EGO Smart. Le funzioni della nuova placca intelligente sono programmabili e gestibili da remoto tramite la App Home Gateway, che consente di accedere a tutte le funzioni del dispositivo in modo semplice e intuitivo, grazie alla grafica moderna, con comandi personalizzati per ogni oggetto da visualizzare e gestire.

Inoltre, con il suo design elegante e compatto, EGO Smart è un vero e proprio elemento di arredo innovativo, con disponibilità di 12 colori di finitura satinata. La superficie lievemente curva e lo spessore ridotto verso i bordi trasmettono equilibrio ed essenzialità.
Realizzata in tecnopolimero, EGO Smart è disponibile sia nella forma rettangolare a 3 e 4 posti, che nella forma quadrata a 2 posti per lo standard internazionale.

EGO SMART: un dialogo polisensoriale con l’abitare contemporaneo
EGO SMART di Gewiss: un dialogo polisensoriale con l’abitare contemporaneo

 

Linea di Vimar, ridisegnare l’energia in chiave eco-compatibile

La serie Linea di Vimar si distingue non solo per il suo design, ma anche per il suo impegno verso la sostenibilità. Questa innovativa serie rappresenta un esempio eccellente di come l’energia possa essere ridisegnata in chiave eco-compatibile. Linea combina un’estetica raffinata con la più avanzata tecnologia, risultato di uno studio approfondito e di 24 brevetti depositati, che attestano il suo carattere innovativo nel rispetto della tradizione.

L’impegno di Vimar per la sostenibilità si manifesta nella scelta di sostituire le plastiche tradizionali, derivate da fonti fossili, con materiali plastici provenienti da fonti rinnovabili e riciclate.

Questo cambio di materiali, unito all’ottimizzazione dei processi di produzione, alla gestione efficiente dello spazio di stoccaggio dei prodotti e all’uso di imballaggi ecosostenibili certificati FSC, ha permesso di ridurre le emissioni di CO2 di oltre l’80%, pari a un risparmio annuale di oltre 500 tonnellate di CO2 equivalente. In aggiunta, il 97% della produzione utilizza plastiche rinnovabili e riciclate, provenienti da una filiera certificata ISCC PLUS (bilancio di massa), riducendo notevolmente l’impatto ambientale.

Linea di Vimar emerge quindi come un vero complemento d’arredo che, oltre ad essere discreto e distintivo, promuove un approccio responsabile e sostenibile, mostrando come l’innovazione possa efficacemente incontrare e rispettare l’ambiente.

Linea di Vimar, ridisegnare l'energia in chiave eco-compatibile
Serie Linea di Vimar

 

FAQ Placche elettriche

Cosa sono le placche elettriche?

Le placche elettriche rappresentano un elemento cruciale nell’ambito delle installazioni elettriche residenziali e commerciali, coniugando funzionalità ed estetica all’interno degli ambienti. Le placche elettriche sono installate su interruttori e prese di corrente, con lo scopo di coprire e proteggere la parte elettrica incassata nel muro. Funzionano come un’interfaccia tra l’utente e l’impianto elettrico, garantendo una manipolazione sicura di interruttori e prese. Inoltre, proteggono i componenti interni dalla polvere e dall’umidità, contribuendo a prevenire incidenti elettrici.

Come abbinare le placche elettriche?

L’abbinamento delle placche elettriche all’interno di una casa richiede un’attenta considerazione di vari aspetti, tra cui il design dello spazio, il materiale e il colore delle placche, e la funzionalità desiderata. Questa scelta non è solo una questione di estetica, ma può influenzare anche l’usabilità e la percezione generale di uno spazio.

Per una casa moderna e minimalista, ad esempio, potrebbero essere consigliate placche in materiali innovativi come il vetro o il metallo, con forme semplici e colori neutri. In un contesto invece più classico, potrebbero essere più adatte placche in ceramica, legno o materiali che imitano texture naturali.

Nell’era della casa intelligente, è possibile scegliere placche che integrano funzionalità smart, come porte USB, comandi touch, o connettività Wi-Fi per il controllo remoto.

Articolo aggiornato




Articolo realizzato in collaborazione con...