Vacanze e risparmio energetico: come evitare consumi inutili

Ottimizzare il consumo energetico durante le vacanze è un piccolo ma significativo contributo verso una maggiore sostenibilità. Con semplici azioni come scollegare gli apparecchi elettronici, regolare il termostato e utilizzare timer e prese intelligenti, è possibile ridurre gli sprechi energetici e i costi, contribuendo al contempo alla tutela dell’ambiente. Ecco alcuni semplici e veloci consigli.

A cura di:

Vacanze e risparmio energetico come evitare consumi inutili

Il passaggio verso una società sostenibile è fatto anche di piccoli gesti quotidiani, che non vanno dimenticati nemmeno quando si avvicinano le vacanze. In un periodo di crescente sensibilità verso la salvaguardia ambientale, il risparmio energetico è diventato una priorità fondamentale per facilitare questa transizione.

A livello internazionale, il tema dell’efficienza energetica è stato affrontato con diversi accordi, mentre in Europa, la Commissione Europea ha preso un ruolo di primo piano. L’Europa ha introdotto importanti iniziative come il Green Deal, il pacchetto Fit for 55, e, dal punto di vista legislativo, la Direttiva sull’Efficienza Energetica (EED 3) e la Direttiva Energie Rinnovabili (RED 3).

La riduzione dei prezzi di gas ed energia

Secondo l’Analisi Trimestrale del Sistema Energetico Italiano redatta da Enea (*vedi alla fine dell’articolo) , i prezzi del gas nel 2023 sono scesi del 70% nel primo semestre e del 20% nel secondo semestre. Anche il mercato elettrico ha visto una tendenza simile. La diminuzione della domanda, influenzata dal clima mite e dalla recessione economica dell’eurozona a causa del conflitto russo-ucraino, ha contribuito a questa riduzione.

Dal 2022 al 2023, il consumo di gas è diminuito di oltre il 17%, superando l’obiettivo UE del 15%. Nei primi sei mesi del 2023, l’Italia ha registrato un calo del 5% nei consumi energetici rispetto allo stesso periodo del 2022, con una riduzione generale del 3,5% nell’eurozona e una significativa diminuzione delle emissioni di CO2 del 6%.

Ridurre gli sprechi energetici durante le vacanze

In questo contesto dove l’efficienza energetica e la tutela ambientale sono sempre più cruciali, le vacanze non sono solo un momento di relax ma anche un’opportunità per ottimizzare i consumi energetici della nostra casa. Quando siamo lontani per diversi giorni, possiamo ridurre significativamente gli sprechi energetici con semplici azioni preventive.

Ecco alcuni consigli pratici per risparmiare energia e ridurre i costi durante le ferie.

8 consigli pratici per risparmiare energia e ridurre i costi durante le ferie

1. Spegni gli elettrodomestici

Prima di partire per le vacanze, assicurati di spegnere tutti gli elettrodomestici non essenziali. Non lasciare i dispositivi in modalità standby, poiché continuano a consumare energia. Stacca la spina di apparecchi come televisori, computer, microonde e caricabatterie. Questo semplice gesto può ridurre notevolmente il consumo energetico durante la tua assenza.

2. Imposta il termostato

Se hai un termostato programmabile, impostalo su una temperatura minima mentre sei via. In estate, alza il termostato per ridurre il raffreddamento e in inverno abbassalo per limitare il riscaldamento. Questo evita di consumare energia per mantenere una temperatura confortevole quando non c’è nessuno in casa.

3. Disattiva il boiler

Il boiler è uno degli elettrodomestici che consuma più energia. Se non è necessario mantenere l’acqua calda mentre sei via, spegnilo o mettilo in modalità vacanza. Questo può fare una grande differenza nel consumo energetico complessivo.

4. Usa timer e sensori di movimento

Se devi lasciare alcune luci accese per motivi di sicurezza, considera l’uso di timer o sensori di movimento. I timer possono accendere e spegnere le luci a orari prestabiliti, simulando la presenza di persone in casa e risparmiando energia rispetto a lasciare le luci accese tutto il tempo.

5. Scollega i dispositivi di ricarica

Molti di noi lasciano caricabatterie e adattatori collegati alle prese anche quando non sono in uso. Anche se sembrano innocui, continuano a consumare energia. Prima di partire, scollega tutti i caricabatterie e gli adattatori per evitare sprechi.

6. Chiudi tende e persiane

Chiudere tende e persiane può aiutare a mantenere una temperatura interna più stabile, riducendo la necessità di riscaldamento o raffreddamento. In estate, questo aiuta a mantenere la casa più fresca, mentre in inverno aiuta a trattenere il calore.

. Gestione del frigorifero e freezer

Se la tua assenza sarà prolungata e il frigorifero è quasi vuoto, considera di svuotarlo e spegnerlo. In alternativa, assicurati che la temperatura sia impostata correttamente (circa 4°C per il frigorifero e -18°C per il freezer) per evitare consumi eccessivi. Riempire il frigorifero con bottiglie d’acqua può aiutare a mantenere la temperatura stabile con meno sforzo energetico.

8. Utilizza energia rinnovabile

Se hai pannelli solari o altre fonti di energia rinnovabile, assicurati che siano configurati correttamente per massimizzare l’efficienza durante la tua assenza. Molti sistemi possono continuare a generare energia che può essere immagazzinata o reimmessa nella rete.

I consigli sono di Carolina Gritti, Energy Efficiency and New Solutions Development Manager del Gruppo Enercom.

* Analisi Trimestrale del Sistema Energetico Italiano redatta da Enea