La stufa a pellet diventa smart

Gestire e monitorare la stufa a pellet da remoto? Sapere se è necessaria la manutenzione? Oggi è possibile grazie a ApiFire, la soluzione IoT che consente di comandare attraverso una App la propria stufa a pellet

ApiFire: innova il riscaldamento domestico

Indice argomenti:

La stufa a pellet è una soluzione interessante per il riscaldamento domestico e sta diventando non solo un oggetto d’arredo, ma una tecnologia in grado di far risparmiare sulla bolletta energetica. A seguito della crisi energetica e del rincaro dei prezzi, il pellet rappresenta sempre di più una valida alternativa, e i dati lo dimostrano: le vendite sono aumentate del +40% rispetto al 2021, grazie alla possibilità di risparmiare ben 200 euro all’anno.

Oggi però per convincere i consumatori non basta il design e il risparmio energetico, ma è necessario che tutte le soluzioni per il comfort siano semplici da usare e gestibili da remoto. La smart home è ormai un must e anche la stufa a pellet può rientrare in un ecosistema digitale intelligente.

ApiFire: innova il riscaldamento domestico

ApiFire porta innovazione al mondo smart heating grazie a un sistema che permette ai consumatori finali di gestire e monitorare la propria stufa a pellet da remoto. Ai produttori consente di monitorarne il ciclo di vita e ai tecnici di intervenire in maniera tempestiva, ai consumatori di avere un sistema performante ed efficiente. Sviluppata da M31, ApiFire è la soluzione IoT che innova il mondo delle stufe a pellet.

ApiFire è in grado di mettere in comunicazione consumatori finali, produttori e tecnici consentendo ai produttori di conoscere e monitorare il ciclo di vita della stufa a pellet, ai tecnici di intervenire in maniera tempestiva in caso di malfunzionamenti e agli utenti finali di trarre beneficio da una stufa dalle performance migliori.

L’utilizzo di ApiFire prevede innanzitutto l’installazione di una nuova generazione di scheda elettronica nella stufa – che ne abilita il controllo da remoto e ne migliora le performance. Grazie a questa componente fisica in grado di trasmettere le informazioni in cloud tramite Wi-Fi, il consumatore finale potrà non solo controllare le prestazioni della stufa in qualsiasi momento, ma anche svolgere azioni da remoto e chiedere una rapida e puntuale assistenza da parte dei tecnici, anch’essi muniti di un’app per la diagnostica a distanza e la comunicazione col cliente.

Apifire: lo smartphone diventa un telecomando
Grazie alla App ApiFire, la stufa a pellet si comanda con lo smartphone e con la voce

Lo smartphone diventa un telecomando

Installando l’app – che può essere comodamente collegata anche ad Alexa e Google Home – lo smartphone diventa un vero e proprio telecomando che dà accesso a un comodo pannello di controllo. L’interfaccia consente quindi di compiere azioni di vario tipo verso una o più stufe di proprietà, anche in mobilità, tra cui la programmazione settimanale, anche per singola zona, l’accensione e lo spegnimento, alzamento e abbassamento del livello di temperatura e potenza. In caso di malfunzionamenti, i clienti possono chiedere supporto e interventi direttamente ai tecnici autorizzati, approvare e rifiutare le richieste di accesso remoto alle stufe e valutare l’esperienza di assistenza.




Articolo realizzato in collaborazione con...